2745 visitatori in 24 ore
 208 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Giorgia Spurio

Giorgia Spurio

Giorgia Spurio è nata il 21/12/1986 ad Ascoli Piceno, dopo il diploma del liceo socio- psico- pedagogico, ha conseguito la laurea in Lettere presso l’Università “Carlo Bo” di Urbino. È musicista. Lavora nel sociale come educatrice. Insegna musica nelle scuole primarie e d’infanzia. Collabora con le ... (continua)


La sua poesia preferita:
Il segreto della pioggia
Dicono che le nevi si sciolgono,
dolci nenie di bianco ardore,
e cadono lungo le gambe dei pendii.

Dicono che le fate si addormentano,
dolci gli elfi di nascosto
rubano bacio all’albero dimora
e il sole si sveste di silenzio
e sposo si dona al...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Il pianoforte degli infermi
Parte il pensiero,
frammenti di lacrime estranee
a questa casa
che ingoia anime senza perché,
che ingoia bolle che l'ossigeno stringe in un bavaglio
messo alla bocca per far tacere il dolore

Madre, non chiudere quella porta,
qui sola...  leggi...

Ishtar
No, non mi lasciare.

Sarò come bimba, piccola,
che non sa ancora camminare
e senza latte –gattonando,
per vie, scale, e strade-
in cerca di quel Nero,
il nero dei tuoi occhi.

No, non camminare,
non voltandoti,...  leggi...

La voragine della pupilla
Si guardava, come di un estraneo
il viso, allo specchio,
e quel sorriso, un ghigno,
senza pensare al diavolo
che era nascosto sotto al letto.

Era in ogni dettaglio,
il buio, e le sue maschere,
un carnevale fittizio
con coriandoli tra la...  leggi...

Le ragnatele della voce
Non lo sopporto più...
quella pioggia che cade
come ghiande d'albe
che piangono all'estate

Non lo sopporto più...
quella mano che geme
trema come Aracne soffocata
fanciulla che senza voce
tesseva al respiro ricami d'oro
che...  leggi...

Disfatta
Lacrime di seta
logorano il kimono che riveste
l'anima del cuore
come sottile trasparente velo
che non sa cosa sia il cielo...
E lo tocca con un altro respiro
e lo bacia con un sospiro che non è proprio
Soffoca come un pugno allo...  leggi...

Sdentato richiamo
E dondoli la testa
come bambola di porcellana
E sbarri gli occhi
come ratto affamato
E muovi la bocca
come sdentato silenzio

E urlo
e mi muovo...
e sonnambula ti amo...

Luce che nel neon
si incastra, cristallizza come baco da seta
larva...  leggi...

Child' Silence
Fai silenzio,
vieni con me
ti porto nel mondo dei miei sogni
dove li ammazzo uno ad uno
con fili di bambole.

Sai, un giorno vidi un fantasma con le ali
Pensavo fosse un angelo
Lo vidi di schiena e toccai il suo nulla
mentre mi sorrise lacrimando...  leggi...

I passi del vento
Il nulla si sbriciola
tra le dita del vento

E il cuore cerca scale
per arrivare al tetto
dei cieli grigi e dipingerli
con i polpastrelli sporchi di tempera

Acquerelli dall'odore di zagare e aranci
impressionistici dipinti
dove gli...  leggi...

La sommossa delle bocche imbavagliate
Passo di lepre
correndo come volpe
stanando tane dalle trappole

E l'estasi del peccato
non perdona
come sifilide che coglie
il malcapitato
lì derubato
dai corvi come spaventapasseri

Non inchinarti al canto delle ninfee
arpie...  leggi...

L'ultimo sorso
Se ti chiedessi di rubarmi l'ombra?
e poi di cucirla al muro?

Se mi avvicinassi per sussurrarti il mio nome?
e poi di bere la mia memoria?

Se ti chiedessi di toccarmi?
e poi di posare la mia anima senza più voce?
come rosa dove macchie...  leggi...

Sarò la tua ladra
Leccherò le tue lacrime
Ucciderò i tuoi fantasmi

Voglio esser tua
Baciami, corrodimi ogni sentimento
E di te mi basta il silenzio

Leccherò le tue piaghe e i tuoi pianti
Leccherò le tue solitudini e le tue...  leggi...

Stuprata
Rose di sangue
dai tramonti delle comete

Stelle piangono
parole che dipingono le mani

Donne, coperte dal loro velo
Bambine, sfregiato hanno il seno acerbo

Il padre bestemmia la sua rabbia
Iraconda bellezza, la moglie sfida il buio delle...  leggi...

Giorgia Spurio

Giorgia Spurio
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Il segreto della pioggia (05/06/2016)

La prima poesia pubblicata:
 
Impazzisci, uomo! (13/08/2009)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Tu e il tuo sorriso (04/08/2019)

Giorgia Spurio vi consiglia:
 Perché le margherite non sbocciano d'inverno (09/06/2010)
 L'angolo degli acheni (21/09/2013)
 Il morso del mare (13/02/2010)

La poesia più letta:
 
Magnolie incatenate (30/12/2009, 20205 letture)

Giorgia Spurio ha 12 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Giorgia Spurio!

Leggi i segnalibri pubblici di Giorgia Spurio

Leggi i 1083 commenti di Giorgia Spurio


Leggi i racconti di Giorgia Spurio

Le raccolte di poesie di Giorgia Spurio

Giorgia Spurio su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 06/08/2019
 il giorno 09/06/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 10/11/2009 al 16/11/2009.

Autore del mese
 il mese 01/08/2011

Giorgia Spurio
ti consiglia questi autori:
 Stefano Canepa
El Corripio
 You Don’t Know Me

Seguici su:



Cerca la poesia:



Giorgia Spurio in rete:
Invia un messaggio privato a Giorgia Spurio.


Giorgia Spurio pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Voglio sentirmi dire tu sei mia

Dello scorrere di una vita, in queste poesie erotiche l’autrice raccoglie e lega i momenti pervasi dall’amore o (leggi...)
€ 2,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«"Giornata della Memoria."
27 gennaio 1945
»
Inserita il 21/01/2011  

Giorgia Spurio

Il gas dietro le sbarre

Sociale
Su strade ragni
verso monti di capelli
d'anima bianche

Singhiozzo di lupo nuvola
bela il deforme sogno
al ruscello raccoglie ossa

Furono fucili
Piombo disarmi
Alla scabbia
sulla pelle uccider
pulci e tarme
Contro la rabbia
ringhia la bava

Mi dissero pazza...
Oltre i cieli vidi angeli
anoressici dolori
Li uccisero contro il muro
Alzarono non ali
E da sotto le finte piume spararono

Furono prigioni
di fame che aveva il nome
dei tuberi le loro bucce

Saliva persa
nel rivolo di sangue
le mai lacrime.

E i bimbi... al filo spinato
furono lasciati soli
agli scheletrici ingressi degli inferni.





Club Scrivere Giorgia Spurio 22/06/2010 00:10| 10| 5423


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - billabìbenedetta delsanto - Danielinagranata - Rosy Marchettini - You Don’t Know Me
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«A volte va ricordato il dolore anche se devastante.
Le crudeltà avvenute nella storia dovrebbero svegliarci per farci capire che le crudeltà che ancora avvengono dovrebbero finire...
L'Olocausto e i suoi campi da sterminio furono oltre ogni terribile immaginazione.
Un bacio a mio nonno.
www. ushmm. org /wlc/it/article. php? ModuleId= 10005142
www. liceoberchet. it /eventi/mutti2. htm
www. destinazioneauschwitz. com/opera/opera_pdf/testimonianze. pdf
»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«poesia che narra il dolore, e lo fa con versi che emozionano. dal primo all'ultimo.»
Salvatore Ferranti (22/06/2010) Modifica questo commento

«stupendo questo ricordo- denuncia... versi come sempre incisivi... ficcanti...
complimenti Giorgigna... cià.»
Aldo Bilato (22/06/2010) Modifica questo commento

«Continua ad urlare la rabbia, lo sdegno, per quel genere umano, che permise agli oppressori di perpetrare l'orrore e di negare, come ancora oggi qualcuno di permette di affermare...
Quante generazioni ci vorranno perché si giunga ad un ricordo neutrale?
Spero non ci si arrivi mai!
Chiedo scusa per questo commento di parte, ma a Milano i deportati venivano ammassati come animali sui carri bestiame che partivano dal famigerato "binario 21".
Di quelle famiglie, come quella di Liliana Segre, ben pochi tornarono.»
Club ScrivereNemesis Marina Perozzi (22/06/2010) Modifica questo commento

«mentre ti leggevo... cantavo...
Io chiedo come può l'uomo
uccidere un suo fratello,
eppure siamo a milioni
in polvere qui nel vento.
[...]
Io chiedo quando sarà
che l'uomo potrà imparare
a vivere senza ammazzare,
e il vento si poserà F. G
Molto Bella... molto...»
billabìbenedetta delsanto (22/06/2010) Modifica questo commento

«L'uomo ha insita la cattiveria e non imparerà mai nulla, mai servono le esperienze di dolore, sempre pronto a ripetere gli errori per il corso e ricorso della storia. Grande spunto di riflessione questi versi che raccontano di orrori vissuti e sin dalla prima strofa per quei capelli d'anime bianche. Le immagini sono molto significative, infatti. Molto apprezzata!»
Raggioluminoso (22/06/2010) Modifica questo commento

«La memoria non deve mai spegnersi ma dovrebbe giustamente servire da monito affinché certe " bestialità" non si debbano più perpetrare. Eppure è storia di tutti i giorni: prevaricazione e sterminio dei più deboli! Bellissima poesia.»
Anna Maria Obadon (22/06/2010) Modifica questo commento

«nel dolore una riflessione blasfema:
forse decimando così l'essere umano
hitler voleva risolvere il problema
della fame nel mondo?
meno siamo e più ce n'è per tutti?
una poe che rimarca lo sdegno già esistente.
apprezzata e tanto.»
Enio Orsuni (22/06/2010) Modifica questo commento

«è una poesia che mi ha commosso fino alle lacrime
da sempre molto sensibile a questi dolorosi ricordi
una poesia PER NON DIMENTICARE tutto l'orrore
i miei più sentiti complimenti ancora una volta Unica Giorgia
da conservare»
Danielinagranata (22/06/2010) Modifica questo commento

«Bè, credo che questa poesia possa riunire chiunque sotto un'unica visione delle cose... non ci dovrebbe essere un solo essere umano che rifiuti la natura bestiale dell'olocausto...è evidente che sia stata una delle più grandi vergogne del genere umano... enio parla di proposta per debellare la fame nel mondo: in effetti già Swift l'aveva proposto secoli prima, ma era una satira feroce contro il disinteresse delle istituzioni; purtroppo questa è stata realtà...riflettiamo sulla necessità di non abbassare mai la guardia... la follia di un sogno di potere sconsiderato non è confinata in un periodo, ma contamina tutta la storia... quindi, che si aprano gli occhi affinché non si ripeta MAI PIU! BRAVA GIORGIA!»
luigi88 (22/06/2010) Modifica questo commento

«Ancora dopo aver letto libri, documenti non riesco a capire come sia potuto accadere che un folle sia stato tanto capace di plagiare una nazione intera... e aver compiuto tutti i massacri compiuti, popolo ebreo, zingari, persone diversamente abili etc, etc... morivano queste anime mentre il Capo dolcemente accarezzava i suoi pastori tedeschi...
Bellissima, commuovente poesia»
Club ScrivereRosy Marchettini (30/01/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it